MA.GAZINE

vetrina negozio

IL VERO RUOLO DELLA VETRINA

Ti sei mai chiesto/a perché sei più attratto dalla vetrina di un negozio piuttosto che da un altro? Beh, non è dovuto solo al tuo estro da « super shopper » ma anche al potere del visual merchandising. Eh sì, molti strumenti sono utilizzati per attirare la tua attenzione e incoraggiarti a varcare la porta!

La vetrina è il primo strumento di comunicazione visiva con i tuoi clienti. Gioca un ruolo essenziale nel processo di acquisto. Idealmente, una vetrina dovrebbe essere progettata tra i tre e i sei mesi in anticipo dai diversi eventi che il negozio organizza o rispetto al piano d’azione commerciale definito dalla marca.

È importante prendersi rigorosamente cura della propria vetrina e dedicare del tempo alla sua realizzazione. Una bella vetrina è il risultato di un lavoro attento e creativo. È veramente l’immagine del marchio del negozio. Più il visual merchandising è attraente, più susciterà la curiosità dei potenziali clienti.

Cos’è il visual merchandising?

Questo termine si riferisce agli elementi visivi che possono essere adattati, ridisegnati e riorganizzati per attirare i clienti nel negozio e massimizzare le vendite. Esempi di elementi di visual merchandising includono il layout, la segnaletica, l’illuminazione, gli accessori e la decorazione delle vetrine.

Quali sono i segreti di una vetrina di successo?

Prima di tutto, l’identità visiva della tua azienda deve essere presente nella vetrina. Infatti, è un elemento essenziale, la base di qualsiasi strategia di comunicazione. Un’azienda non può esistere senza una propria identità, un
 
elemento che la distingua dai suoi concorrenti. La vetrina deve quindi rappresentare ed esprimere il DNA del  marchio. Quando il potenziale
 
cliente passa davanti al tuo negozio, deve sapere chi sei senza nemmeno aver visto il tuo nome.
vitrines fiore

“L’identità visiva è l’insieme degli elementi grafici che identificano un’azienda. Oltre al ruolo di identificazione, l’identità visiva serve a stabilire una connessione con una clientela target e a trasmettere i messaggi chiave dell’azienda. ”

Poi, è essenziale sorprendere i potenziali clienti offrendo loro una vetrina ricercata e di impatto visivo. Oltre alla forza dei prodotti proposti, bisogna giocare sull’originalità, la differenza, la creatività e l’innovazione.

Sii audace, crea delle vitrine artistiche!

“Gli studi sul comportamento dei consumatori mostrano che un passante si sofferma circa tre secondi su una vetrina prima di passare a quella successiva.”

Una vetrina di successo richiede anche la scelta degli strumenti giusti come schermi, luci, POS (point of sale advertising) che vi permetteranno di comunicare informazioni importanti, come promozioni e nuovi prodotti. Gli schermi, per esempio, sono uno strumento di visualizzazione dinamica che permette di proporre un contenuto attraente per catturare l’attenzione dei passanti e suscitare la loro curiosità. Il display dinamico in vetrina, e poi nel punto vendita, è uno strumento essenziale per generare traffico all’interno del negozio e convertire i visitatori in clienti.
Scegli anche un buon assortimento di colori per evidenziare la bellezza e la qualità dei tuoi prodotti. La vetrina è un’occasione per mostrare l’identità grafica del tuo marchio. Per questo, devi prendere in considerazione diversi criteri : i gusti dei tuoi clienti, la buona scelta dei colori secondo la stagione e gli eventi (facendo attenzione a non pubblicarne più di tre) e soprattutto il modo in cui li utilizzi. Infatti, i colori caldi diminuiscono visivamente lo spazio e attirano i passanti in inverno, perché creano un’atmosfera accogliente, mentre i colori freddi danno l’illusione di uno spazio più grande e luminoso, più ricercato in estate.

vetrine mannequini

“Mostrare le ultime tendenze e collezioni in vetrina incoraggia l'acquisto d’impulso.”

Infine, la presentazione dei prodotti è essenziale per attirare il consumatore. La giusta scelta dei manichini e dei look ben lavorati secondo la tendenza del momento attirerà il cliente, che vorrà trovare il capo visto in vetrina all’interno del negozio e quindi comprarlo.Un consiglio: non dimenticare di esporre i prezzi nella tua vetrina, perché questo eviterà di creare esitazione nel cliente, che potrebbe dissuaderlo dall’entrare.

Cos’è un visual merchandiser?

Creare una vetrina è un lavoro creativo e complesso che richiede l’intervento di un professionista: il visual merchandiser (o vetrinista).

Il visual merchandiser ha il compito di sostenere e formare i team di vendita sull’identità visiva, la presentazione e l’allestimento dei prodotti. Analizza il comportamento dei clienti, studia e propone progetti di esposizione in vetrina o di presentazione dei prodotti in relazione alla guida del merchandising. Il vetrinista è il garante dell’identità visiva di un negozio o di una boutique, e fa di tutto per rendere i prodotti della marca il più attraenti possibile, creando una vetrina che concili estetica ed efficienza commerciale.

Quanto dura una vetrina?

La durata dell’esposizione di una vetrina dovrebbe essere di circa quindici giorni a seconda del tema o della promozione presentata. Per le marche che lavorano nel settore del prêt-à-porter, l’ideale è rinnovare la vetrina ogni tre giorni, con la possibilità di mantenere la struttura di base della vetrina e cambiare solo i look.

Avrai capito che la vetrina è essenziale per il successo del tuo business. Allora cosa stai aspettando?

Fatti accompagnare di esperti vetrinisti a Roma.